Scuole Manzoni
  •  

Una corretta informazione alla base di una sana alimentazione per i giovani

 

I giovani sono spesso oggetto di messaggi sbagliati e in conflitto con una sana alimentazione. Da qui la necessità di offrire loro una corretta informazione per farli orientare al meglio verso una scelta consapevole dei cibi che consumano quotidianamente a tavola.     
Questo è il tema principale affrontato dalla tavola rotonda “Sana informazione per una corretta alimentazione” organizzata dalla Fondazione Malavasi con il patrocinio dell’AUSL di Bologna e nata per espressa volontà degli studenti delle Scuole A.Manzoni che in un sondaggio su Facebook avevano indicato l’argomento dell’alimentazione come quello più sentito e importante da affrontare in un dibattito.     
Come dimostrato da numerose ricerche nazionali e internazionali, fatte proprie dall'Organizzazione Mondiale della Sanità,  una corretta alimentazione, in particolare per i giovani, permette di prevenire e proteggersi da diverse forme di tumore, malattie cardiovascolari, malattie degli apparati digerente ed osteoarticolare.
“Un’alimentazione varia ed equilibrata, che non rinuncia al piacere del cibo, – afferma Emilia Guberti, Direttore Servizio di Igiene Alimenti e Nutrizione AUSL di Bologna – rappresenta  anche per i giovani una garanzia  di salute e benessere con gli amici , in famiglia , nella scuola e nel tempo libero”.

Dopo i saluti di Giovanna Degli Esposti, Preside delle Scuole Manzoni, sono intervenuti alla tavola rotonda, insieme a Emilia Guberti, anche Giorgio Cantelli Forti, Ordinario di farmacologia e farmacoterapia presso l’Università degli Studi di Bologna, Antonello Lorenzini, Professore aggregato di nutrizione presso l’Università degli Studi di Bologna, Valerio Mazzola, atleta Virtus Pallacanestro Bologna, Andrea Sighinolfi, Nutrizionista Bologna FC 1909 moderati da Carlo Bottari, Vicepresidente Fondazione Malavasi. Durante l’evento è intervenuto l’attore Matteo Belli con il monologo ‘Al turtlèin in the world’.  

 Stampa  Email

Lunedì 14/12 la tavola rotonda "Sana informazione, corretta alimentazione"

Numerosi studi hanno dimostrato che una alimentazione sana protegge da diverse patologie molto diffuse nei paesi sviluppati consentendo una vita più attiva e produttiva. «Sana informazione, corretta alimentazione» è la tavola rotonda, organizzata dalle Scuole Manzoni, che intende spiegare, agli studenti e a tutti i cittadini che parteciperanno, le più recenti raccomandazioni alimentari per consentire al nostro organismo il miglior apporto di sostanze nutritive riducendo l’apporto calorico complessivo. La tavola rotonda sarà utile anche per orientarsi e capire quali sono le fonti informative più accreditate in un settore, quello dell’alimentazione, costellato spesso da informazione non sempre chiara e attendibile.

La tavola rotonda si terrà lunedì 14 dicembre dalle ore 10.00 presso l'auditorium delle Scuole Manzoni.

In vista della tavola rotonda partecipa al sondaggio su Facebook “A quale cibo non rinunceresti mai?”

 

 Stampa  Email

Il discorso di Giovanna Degli Esposti pronunciato durante l'evento "La Nuova Scuola"

Pubblichiamo la trascrizione del discorso della Coordinatrice Didattica delle Scuole Manzoni, Giovanna Degli Esposti, pronunciato nel corso dell'evento "La Nuova Scuola" del 14 ottobre scorso che illustra le tematiche prioritarie dell'offerta formativa delle Scuole Manzoni:

"La Buona Scuola/Nuova  Scuola è dunque per noi del Manzoni prima di tutto innovazione didattica…ma non solo! Siamo convinti  che la Scuola deve essere luogo con le porte aperte  il maggior tempo possibile, luogo in cui non solo si trasmette ma si fa cultura. Un luogo, dunque, dell’ “Opus facere” …perciò abbiamo individuato delle tematiche ritenute prioritarie e aderito a progetti o definito  alcuni percorsi che, legandosi strettamente ai nostri Indirizzi scolastici, saranno il cardine dell’Offerta formativa triennale che andiamo (come detto) elaborando.
Gli ambiti progettuali scelti (tutti presenti nella Legge 107)  sono:

  • potenziamento delle competenze linguistiche  (corsi per l’acquisizione delle certificazioni per la lingua inglese), ma anche l’inserimento in ambito extracurricolare della lingua portoghese. Perché il portoghese: non solo perché è una lingua bellissima con una straordinaria letteratura e poesia (da Josè Saramago a Fernando Pessoa), ma perchè un numero crescente di persone parlerà portoghese nei prossimi anni, grazie tra l’altro alla crescita economica e demografica del Brasile. Secondo una stima dell’Unesco, nel 2050 il portoghese sarà parlato da circa 335 milioni di persone;
  • potenziamento  delle  discipline  motorie   e   sviluppo   di comportamenti ispirati a uno stile  di  vita  sano,  con  particolare riferimento all'alimentazione, all'educazione fisica e allo sport,  e attenzione  alla  tutela  del  diritto  allo  studio  degli  studenti   praticanti attivita' sportiva agonistica; abbiamo dall’ anno scolastico scorso aperto il Liceo scientifico sportivo (che risponde a quanto scritto nella norma) ed intendiamo promuovere con un progetto specifico, trasversale a tutte le Scuole la “Prevenzione delle dipendenze e la tutela della salute” (In collaborazione con la Cooperativa sociale Eta Beta). Tutti abbiamo purtroppo letto quanto accaduto durante l’estate appena passata e non possiamo non promuovere consapevolezza e riflessione nella scuola, contro la cultura dello sballo.
  • potenziamento delle competenze nella pratica e  nella  cultura musicali (Progetto Musicascuola). Nell’anno scolastico passato abbiamo iniziato a progettare un corso di Liceo Musicale, corso sul quale stiamo ancora lavorando, ma intanto, vogliamo che al Manzoni si faccia sempre di più attività musicale  convinti che  la musica è utile alla qualità della vita di ogni individuo, non è solo per chi è dotato o chi ne farà una professione ed è una delle componenti della cultura globale.
  • sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica (progetto Pianeta Giovani). Ce ne parlerà con maggiore precisione Fabio Raffaelli, inventore e coordinatore da tempo di questo bellissimo progetto, che ci ha consentito negli anni di far entrare al Manzoni (perchè dialogassero con i nostri studenti) imprenditori e scienziati, artisti e giudici, intellettuali e giornalisti…La Scuola, con questo progetto, contribuisce allo sviluppo del pensiero critico dei giovani e dà loro l’opportunità di imparare dalla viva voce dei protagonisti della cosiddetta “società civile”.
  • potenziamento delle conoscenze  in  materia  giuridica  ed  economico-finanziaria e di educazione all'autoimprenditorialità (Progetto Fondazione Grameen). Tutti avete sentito che la Scuola deve organizzare stage di alternanza scuola/lavoro. Con questo progetto gli studenti  saranno coinvolti direttamente in un processo di costruzione/simulazione di un’impresa sociale coerentemente al modello di social business.
  • sviluppo  di   comportamenti   responsabili   ispirati   alla conoscenza  e  al  rispetto  della  legalita',  della  sostenibilita' ambientale, dei beni paesaggistici, del patrimonio e delle  attivita' culturali (Progetto Edubike). Si vuole favorire, attraverso l’uso della bicicletta, la conoscenza del patrimonio culturale del territorio  e contemporaneamente promuovere una Mobilità sostenibile".

 Stampa  Email

Venerdì 23/10 il seminario incontro "Il Ritorno dei Cervelli 2"

Dopo il successo dello scorso anno torna, venerdì 23 ottobre, "Il Ritorno dei Cervelli", il seminario incontro, in collaborazione con Distretto Rotaract 2072 e Rotaract Club Bologna, per i ragazzi delle Scuole Manzoni incluso nella rassegna Pianeta Giovani curata da Fabio Raffaelli. Scarica il programma in pdf qui sotto.

Allegati:
Scarica questo file (Ritorno dei Cervelli SECONDA EDIZIONE-1.pdf)Ritorno dei Cervelli SECONDA EDIZIONE-1.pdf[Programma Il Ritorno dei Cervelli 2]565 kB

 Stampa  Email

Evento "La Nuova Scuola"

Scuole Manzoni e Fondazione Malavasi hanno ospitato lo scorso 14 ottobre "La Nuova Scuola", l'evento delle Scuole Manzoni patrocinato da Confcommercio Bologna e organizzato in collaborazione con Banca Popolare di Milano. Fra gli ospiti il Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Emilia-Romagna, Stefano Versari, l'Assessore alla Scuola di Bologna, Marilena Pillati, la Presidente della Fondazione Del Monte, Giusella Finocchiaro, l'atleta della Nazionale Italiana di Nuoto, Marco Orsi, il Presidente della Consulta Servizi di Confcommercio Bologna, Andrea Tolomelli, il Capo Distretto Emilia-Romagna della Banca Popolare di Milano, Massimo Marenghi.

Nel corso dell'evento sono state consegnate le Borse di Studio "BPM Futuro Giovani" ai ragazzi più meritevoli dell'anno scolastico 2014/15.

 

 Stampa  Email

Altri articoli...

  • 1
  • 2